Pronti per affrontare l’inverno al top? Ecco alcuni consigli

Affrontare l'inverno al top

In autunno le giornate diventano corte, fa’ subito buio…iniziamo ad allontanarci dall’estate e questo primo cambiamento inizia già a gravare sul nostro umore. Certo non si tratta di una buona premessa per affrontare l’inverno al top!
Visto che i fattori esterni non ci mettono certo nelle condizioni di prepararci all’arrivo dell’inverno come vorremmo, che cosa possiamo fare per contrastare i principali nemici dell’inverno, ossia soprattutto cattivo umore, pigrizia, aumento del peso e malinconia?
Predisporci nel giusto stato d’animo, ad esempio, e nelle più ideali condizioni fisiche per affrontarlo all’insegna delle sane abitudini.
Ecco qualche utile consiglio.

1. Su con il morale

Stando ai recenti studi condotti sembra che ben 12 milioni di persone in tutta l’Europa settentrionale soffrano di disturbo affettivo stagionale.
A subirne maggiormente le ripercussioni sono le persone che amano il caldo e che soffrono terribilmente il freddo.
Allora, come reagire? Con musica, meditazione e con buona compagnia.
Anche l’alimentazione aiuta ad affrontare la stagione fredda: facciamo il pieno di triptofano, aminoacido precursore delle serotonina coinvolta nei processi dell’umore.
I cibi che ne sono maggiormente ricchi sono: legumi, verdure a foglia verde, frutta secca, banane, the verde e salmone.

Se, inoltre, tenete particolarmente al benessere di tutto il vostro corpo, non perdetevi i nostri consigli su come curare la pelle in inverno e tutti i trattamenti adatti alla stagione fredda.

2. Aiutiamo le nostre difese immunitarie

Affrontare bene l’inverno significa anche fare di tutto per contrastare l’abbattimento delle difese immunitarie: questo triste fenomeno consente la più facile aggressione degli agenti patogeni.
In fondo, potremmo dire che l’inverno è proprio questo.
Non è così: non a caso il Ministero della Salute ha da tempo inserito il noto vaccino raccomandato ad anziani e soggetti più fragili tra le misure di prevenzione delle influenze invernali.
Quindi, evitiamo il fumo e l’abuso di alcool, manteniamo il nostro normopeso, teniamo sotto controllo l’igiene personale, specie delle mani e la pressione sanguigna.

3. Esposizione al sole: il paradosso che fa star bene

Anche se è inverno, non dobbiamo assolutamente mettere da parte l’idea di esporci al sole.
È vero, per più del 50% della giornata a farla da padrone è il buio, tuttavia non tutti sanno che sono sufficienti anche soli 30 minuti al giorno di sole per mantenere una buona qualità del sonno e stare bene in salute.
L’esposizione al sole aiuta il corpo a creare vitamina D, alleata della salute delle ossa e del nostro sistema immunitario. Basterebbe anche una breve passeggiata nella pausa pranzo per avere tanti di quei benefici che neppure immaginiamo.

4. Rimaniamo attivi a prescindere dal tempo

Le giornate fredde, piovose e buie invogliano a stare più sul divano che sul tapis roulant.
Ma se vogliamo affrontare l’inverno a testa alta, significa anche che dobbiamo caricarci di buona volontà: se la pioggia ci invita a stare dentro, possiamo comunque renderci attivi praticando egualmente un po’ di attività fisica.
Niente scuse: lo sport, di qualsiasi natura esso sia, praticato tra le mura domestiche ha gli stessi benefici di quelli legati all’attività sportiva svolta tra le mura di una palestra.
Certo, magari sarete da soli a casa, ma bisogna fare appello alla fantasia: il web, in primis YouTube, è zeppo di video coinvolgenti realizzati da personal trainer e specialisti dello sport: seguirli sarà un po’ come trovarsi insieme ad altri!

5. Punta sull’abbigliamento adatto

Quando le temperature si fanno davvero molto rigide, bisogna necessariamente adattarsi nel vestiario.
Se maglioni, collant/calze in caldo cotone e pantaloni non bastano più, è necessario indossare qualcosa a contatto con la pelle che aiuti a riscaldare il corpo grazie a materiali specifici.
Ci riferiamo, per esempio, all’abbigliamento termico, utile ad affrontare l’inverno, specie per chi svolge la propria professione in luoghi molto freddi o in zone di montagna.
Lavorare esposti al freddo per troppo tempo comporta infatti seri rischi per la salute. Oltre ai classici malanni di stagione, quali raffreddori e influenze, possono aggiungersi problemi alla schiena, alle ossa e alla circolazione.
Meglio attrezzarsi a dovere dunque.

6. Non dimentichiamo di bere!

Paradossalmente il rischio di disidratazione è maggiormente frequente in inverno che in estate.
È proprio così: con il caldo estivo siamo tutti chiamati fisiologicamente a bere tanto mentre con il freddo non avvertiamo lo stesso bisogno. Forse però dimentichiamo che il caldo prodotto dai sistemi di riscaldamento e il freddo esterno tendono a seccare organi e pelle, limitando in alcuni casi anche di parecchio il normale funzionamento metabolico.
Per questo è importante, anche quando si avverte di meno lo stimolo della sete, garantire al corpo il giusto apporto di liquidi e minerali.

Negli ultimi anni, come sappiamo, il grande freddo ha colpito anche il nostro Paese e tantissimi italiani sono stati a letto con l’influenza più di una volta.
Quest’anno non facciamoci trovare impreparati. Seguiamo questi consigli e l’inverno non rappresenterà più un problema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi gli sconti e le offerte delle nostre SPA