Oli per massaggi

Composition zen / produits cosmétiques naturels

Gli oli per massaggi sono utilizzati in numerosi trattamenti massoterapici al fine di lubrificare, ridurre l’attrito durante il massaggio e quindi ottenere un lavoro migliore sulla pelle. Gli oli per massaggi sono numerosi e si dividono in oli base, che possono essere applicati direttamente, e oli essenziali che vanno aggiunti in piccole dosi ad un olio base usato come solvente.

La scelta dell’olio adatto da utilizzare è dettata dalle necessità e dalle tolleranze di ogni singolo organismo. Ogni olio ha un effetto specifico che varia per natura: dal rilassamento psicologico, al regolamento di pressione e battito cardiaco, alla distensione muscolare, all’azione rigenerante, al semplice effetto estetico. Per tali ragioni i massaggi eseguiti con oli specifici costituiscono una forma di aromaterapia che va ad accompagnare la basilare massoterapia.

Tipi di oli per massaggi

Tra gli oli di base, che possono essere utilizzati anche senza essenze aggiuntive, troviamo:

  • olio di jojoba: dall’effetto idratante, nutriente emolliente e antirughe;
  • olio di mandorle: nutre la pelle secca e disidratata, ha un azione emolliente e lenitiva ed è utilizzato per curare infiammazioni, dermatiti e psoriasi;
  • olio di girasole: ottimo per trattamenti contro problemi cutanei;
  • olio di sesamo: dal potere antiossidante e disintossicante, funge anche da tonico e da stimolante per la circolazione e viene utilizzato specialmente contro crampi, dermatiti e psoriasi;
  • olio di cocco: efficace contro le pelli secche o arrossate e utilizzato anche come base per impacchi ai capelli da effettuare prima dello shampoo;
  • olio di nocciola: utilizzato principalmente come tonico per i muscoli.

Tra gli oli da aggiungere come essenze ad altri oli di base, troviamo:

  • olio di grano: dalle proprietà antiossidanti, costituisce un ottimo rimedio contro l’invecchiamento cutaneo ed è ottimo contro l’affaticamento muscolare;
  • olio di borragine: ha un particolare effetto anticoagulante sulle piastrine e perciò contribuisce alla protezione del tessuto cardiaco e alla vasodilatazione; ha effetto antiinfiammatorio;
  • olio di avocado: utilizzato per pelli disidratate, secche o arrossate, è un ottimo rigenerante e si applica anche per impacchi ai capelli;
  • olio di macadamia: particolarmente usato per i suoi benefici al sistema linfatico e circolatorio, e per azione estetica su pelli secche e invecchiate;
  • olio di iperico: ha un’azione lenitiva e antiinfiammatoria sulla cute e viene utilizzato specie per ferite, abrasioni, infiammazioni, irritazioni, arrossamenti e lesioni nervose;
  • olio di enotera: ottimo antiinfiammatorio e lenitivo;
  • olio di maleleuca: dalle proprietà antisettiche e antiinfiammatorie e consigliato per pelli danneggiate e a favore del sistema respiratorio;
  • olio di lavanda: dalle proprietà distensive è utilizzato in particolare per le bruciature e per le puntare;
  • olio di eucalipto: ad effetto antiinfiammatorio è usato per combattere crampi, spasmi, stiramenti ed esteticamente per problemi cutanei e per migliorare la respirazione;
  • olio di ylang-ylang: ad azione distensiva, stimola la circolazione e libera endorfine (antidolorifici naturali dell’organismo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi gli sconti e le offerte delle nostre SPA