I benefici dei fanghi termali: ecco perché farli

I benefici dei fanghi termali: ecco perché farli

All’interno di tutte le SPA, anche quelle più rinomate, i fanghi termali rappresentano una delle pratiche benessere più apprezzate e ricercate. Si tratta, infatti, di una vera e propria terapia naturale con benefici documentati per la salute e il benessere del nostro organismo.

In questo articolo, esploreremo insieme le meraviglie dei fanghi termali, affrontando i dubbi più comuni e svelando perché dovresti considerare di inserirli nella tua routine di benessere.

Origini e evoluzione della fangoterapia

La fangoterapia è una terapia naturale che impiega i fanghi termali in forma di impacchi sulla pelle, maschere e talvolta come bagni.

Questa metodologia terapeutica vanta radici lontane nel tempo: molte testimonianze, infatti, attestano la sua esistenza già nell’antico Egitto. L’argilla, mescolata al fango raccolto dalle sponde del Nilo, era impiegata per migliorare la tonicità e l’estetica della pelle.

Ma è in epoca romana che l’utilizzo dei fanghi termali si consolida, diventando una pratica diffusa in tutta la penisola. Nel periodo di massima espansione dell’Impero, inoltre, la fangoterapia guadagnò una forte popolarità anche nel resto dell’Europa, fino ad arrivare ai giorni nostri, in cui la loro diffusione è essenzialmente globale.

Che cos’è la terapia con fango termale?

La fangoterapia è un trattamento che si effettua applicando sul corpo o sul viso impacchi o maschere di fango termale. L’intero processo è gestito da specialisti all’interno di centri termali qualificati. Il fango impiegato in queste cure è composto principalmente di una componente solida e di una liquida.

La parte solida è formata elementi inorganici come l’argilla e materiali organici, ovvero la microflora (diatomee, batteri, alghe) e la microfauna presenti nell’humus. La componente liquida è invece composta per la maggior parte da acqua minerale o termale. Questo miscuglio viene fatto maturare affinché l’argilla assorba i minerali e i nutrienti provenienti dall’acqua.

Come funziona

Il processo terapeutico prevede varie fasi:

  1.  la prima consiste nell’applicazione del fango a una temperatura di circa 37°C-38°C;
  2.  segue un bagno in acqua termale;
  3.  il terzo step è la fase di sudorazione;
  4.  il tutto si conclude con un massaggio tonificante.

Le elevate temperature favoriscono la sudorazione e il processo di detossificazione, permettendo al corpo di liberarsi delle tossine e facilitando l’assorbimento attraverso la pelle dei principi attivi e dei nutrienti contenuti nel fango.

Per conseguire risultati ottimali, sarebbe meglio estendere il trattamento a cinque o sei sedute di applicazione per settimana e intraprendere queste cure un paio di volte all’anno. In questo modo, si riescono a mantenere i benefici per un lungo tempo.

Benefici dei fanghi termali

Il fango termale è ampiamente conosciuto per le sue virtù di detersione della pelle, inoltre, è particolarmente indicato per contrastare gli inestetismi cutanei della cellulite nelle zone dell’addome, delle gambe e dei fianchi. L’uso del fango porta a molteplici vantaggi per la nostra salute, agendo come potente disintossicante, contribuisce a eliminare stress e affaticamento dal nostro organismo: si tratta quindi del trattamento perfetto da inserire in un soggiorno presso una delle nostre strutture con centro benessere e SPA.

Inoltre, grazie all’ampia varietà di fanghi, ciascuno con le sue specifiche proprietà, è possibile impiegarli anche per la cura di diverse patologie, come la gotta, il mal di schiena, la bronchite, la psoriasi, i reumatismi, ma anche per fibromialgia e artrosi.

Chi non può fare i fanghi termali? Nonostante i numerosi benefici, esistono alcune controindicazioni: i fanghi termali sono sconsigliati in presenza di febbre, malattie infettive, epilessia, gravi condizioni cardiovascolari, ipertensione non controllata e in gravidanza. Se hai dubbi, ti consigliamo di consultare il tuo medico di fiducia, per ridurre eventuali rischi e personalizzare la cura.

Conclusioni

Come abbiamo visto, i fanghi termali offrono un’ampia gamma di benefici per la salute e il benessere del nostro corpo. Sebbene esistano alcune controindicazioni, con le giuste precauzioni e sotto la guida di specialisti, possono diventare un prezioso alleato per il nostro benessere. Se hai patologie, ricordati di consultare un medico prima di intraprendere qualsiasi trattamento termale, in questo modo sarai in grado di viverti l’esperienza in totale sicurezza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi gli sconti e le offerte delle nostre SPA