5 rimedi naturali per il mal di schiena: come combatterlo

5 rimedi naturali per il mal di schiena: come combatterlo

05Il mal di schiena è uno dei dolori più comuni e può colpire tutti, in particolar modo chi compie abitualmente sforzi fisici pesanti o movimenti a carico della colonna vertebrale, ma anche chi ha abitudini e posture errate.

Si tratta di una condizione che interferisce in maniera negativa con le nostre attività quotidiane. Fortunatamente, esistono rimedi naturali per il mal di schiena che possono aiutare ad alleviare il dolore senza ricorrere a farmaci. In questo articolo, ti forniremo una breve panoramica sul problema e ti proporremo cinque metodi naturali per combattere il mal di schiena: vediamo insieme quelli più efficaci.

Le possibili cause del mal di schiena

Le cause alla base del mal di schiena possono essere differenti:

  • postura scorretta,
  • uso di un materasso di cattiva qualità,
  • strappi, contratture o altri problemi patologici,
  • stress,
  • fattori climatici.

Tra le più frequenti c’è senza dubbio la postura scorretta. Pensiamo ad esempio alle posizioni errate assunte mentre si sta seduti alla scrivania, mentre si guida, oppure ancora alla distribuzione sbilanciata del peso quando si sta in piedi o si cammina. Anche il materasso e il modo in cui dormiamo possono avere un ruolo significativo nell’insorgenza di questi dolori.

All’appello però non mancano anche problemi di tipo patologico, come strappi muscolari e contratture causati da sport o lavori pesanti o ancora degenerazioni della colonna vertebrale (le ernie ad esempio). Inoltre, è risaputo che anche lo stress può causare vari disturbi al nostro corpo: le tensioni emotive contribuiscono a contrarre la muscolatura e quindi a dare origine a infiammazioni.

Come capire che tipo di mal di schiena hai?

Per determinare la tipologia di mal di schiena in base ai sintomi, è essenziale localizzare il dolore. Le diverse forme di mal di schiena si distinguono facilmente in base all’area colpita.

Il primo passo dunque, è capire se il dolore è localizzato nella parte alta o bassa della schiena. Se il dolore si trova nella parte alta, si parla di dorsalgia. Se invece il dolore è localizzato nella parte bassa, a livello lombare, si tratta di lombalgia. Ma vediamo tutte le distinzioni più nel dettaglio.

Lombalgia o mal di schiena lombare

Questo tipo di dolore colpisce la zona bassa della schiena, irradiandosi in alcuni casi fino ai glutei, determinando un disturbo molto comune e conosciuto come sciatica. Data la sua localizzazione, viene spesso confuso per mal di reni. Spesso è causato da movimenti bruschi, postura sbagliata o sforzi intensi: sarà compito del medico valutare l’origine reale del problema.

Dorsalgia o mal di schiena dorsale

In questo caso la schiena è dolente nel tratto centrale o tra le scapole. L’intensità del dolore può essere percepita in modo più o meno forte e varia da individuo a individuo. Il mal di schiena dorsale comporta un irrigidimento dei muscoli ed eventualmente un’infiammazione localizzata.

Cervicalgia o dolore cervicale

Il dolore cervicale è un disturbo molto diffuso e riguarda la parte iniziale della schiena, ovvero il collo. In caso di infiammazione delle articolazioni cervicali, la muscolatura come risposta si contrae. Questo determina una compressione maggiore delle vertebre e un conseguente aumento del dolore. Frequentemente deriva da una postura scorretta, ma anche da contratture legate a stress e tensione, che si accumulano nella zona cervicale.

La diagnosi di mal di schiena

Il dolore alla schiena può essere passeggero oppure cronico. La sua diagnosi richiede un’accurata visita medica che può essere supportata da esami strumentali per identificarne le cause e impostare il giusto trattamento.

Durante la visita, il medico chiede se il dolore è localizzato (punti specifici di lesioni o traumi) oppure diffuso (origine da tessuti profondi), se si irradia lungo la gamba, come nella sciatica, o se è collegato ad altri disturbi, come quelli intestinali. In alcuni casi, il dolore può presentarsi dopo uno sforzo o un movimento scorretto, anche questo, infatti, è un aspetto indagato dal medico.

Esami più approfonditi come radiografie o risonanze magnetiche sono necessari nei casi in cui il dolore persiste nonostante i trattamenti iniziali. Sarà ovviamente lo specialista ad indicare poi il percorso terapeutico da seguire.

Cosa fare per far passare il mal di schiena

Alcuni accorgimenti quotidiani possono evitare l’insorgere di questo dolore oppure aiutare a combatterlo. È consigliabile, ad esempio, evitare il sollevamento di carichi pesanti, così come praticare regolarmente attività fisica e fare esercizi di stretching e allungamento muscolare.
In alcuni casi non è necessario ricorrere a farmaci: ecco quindi cinque rimedi naturali per alleviare il dolore.

1. Esercizio fisico

Esercizi posturali e yoga sono dei validi alleati contro il mal di schiena, spesso consigliati dagli stessi medici, fisiatri e ortopedici: le posizioni, o asana, previste dalla pratica permettono alla colonna di allinearsi in maniera corretta, liberando l’organismo dagli stati dolorosi. Oltre il beneficio fisico, lo yoga favorisce il rilassamento mentale, allontanando così una delle cause più comuni del mal di schiena: lo stress.

Anche lo stretching, è un ottimo rimedio per i dolori dorsali, lombari e cervicali. Fare stretching regolarmente aiuta a migliorare la flessibilità, riduce la tensione muscolare e aumenta il flusso sanguigno. Alcuni esercizi consigliati in questi casi sono:

  • lo stretching del gatto: derivato dallo yoga, che aiuta a allungare e rafforzare la colonna vertebrale;
  • lo stretching del piriforme: il piriforme è un muscolo dell’anca, si tratta quindi dell’esercizio perfetto per alleviare il dolore sciatico, spesso associato al mal di schiena.

2. Impacchi caldi e freddi

L’applicazione di impacchi caldi e freddi può essere un rimedio naturale per il mal di schiena molto efficace. Gli impacchi caldi aiutano a rilassare i muscoli e aumentare la circolazione sanguigna, mentre quelli freddi riducono l’infiammazione e il gonfiore. Ecco come utilizzarli:

  • impacchi caldi: applicare una borsa dell’acqua calda o un asciugamano caldo sull’area dolorante per circa 20 minuti;
  • impacchi freddi: poggiare un impacco di ghiaccio avvolto in un asciugamano nella zona interessata per 15-20 minuti.

Un rimedio della nonna efficace in diverse occasioni, non solo per il mal di schiena, consiste nell’impacco di sale caldo. Puoi scaldare il sale grosso e subito dopo avvolgerlo in un pezzo di stoffa (un canovaccio, una federa o simili) in modo che non fuoriesca. Si tratta di una procedura semplice ed economica, alla portata di tutti.

3. Creme, olii essenziali o impacchi a base di ingredienti naturali

Tra i rimedi naturali per il mal di schiena risultano efficaci creme e olii a base di arnica montana. Si tratta di un antinfiammatorio naturale che può essere sfruttato in caso di dolore, anche articolare. Rosmarino e lavanda sono consigliati, invece, per le loro note proprietà rilassanti e defaticanti.

4. Alimentazione Antinfiammatoria

Seguire una dieta anti-infiammatoria può essere un’arma di prevenzione molto utile per combattere il mal di schiena prima che diventi un problema più grave. Esistono in particolare degli alimenti particolarmente indicati per prevenire il mal di schiena, tra questi:

  • lo zenzero fresco, che presenta delle straordinarie proprietà anti-infiammatorie;
  • il pesce azzurro, grazie alla ricca presenza di omega 3;
  • semi, come quelli di lino o di chia.

La base ovviamente è sempre la dieta mediterranea, ricca di cereali integrali, legumi, verdure e frutta.

5. Massaggi terapeutici

Esistono massaggi per ogni esigenza: tra questi non possono quindi mancare anche i massaggi per il mal di schiena e per i dolori articolari. Un buon trattamento, infatti, aiuta a rilassare i muscoli tesi, migliorare la circolazione sanguigna e promuovere il benessere generale. I messaggi più efficaci per il mal di schiena sono:

  • Massaggio svedese, che aiuta a rilassare tutto il corpo;
  • Massaggio deep tissue, più intenso perché lavora sui tessuti muscolari profondi per alleviare la tensione e il dolore.

Questi due massaggi terapeutici, pur essendo diversi, hanno un principio base comune, ovvero sciogliere le contratture muscolari e ripristinare la corretta postura corporea.

Stai cercando un luogo in cui sperimentare i benefici di un massaggio svedese? SPA Italia Wellness raccoglie una vasta gamma di soluzioni e trattamenti nelle sue strutture affiliate. Tra queste, il The One SPA, hotel 4 stelle a Roma proprio a pochi passi dalla Fontana di Trevi, ti aspetta per immergerti in un ambiente dove il lusso, il benessere e l’innovazione tecnologica si uniscono per offrirti un’esperienza unica.

The One SPA, Roma (via del Traforo)

The One SPA, Roma (via del Traforo)

L’hotel non solo propone trattamenti specifici per il mal di schiena, ma offre anche una gamma completa di servizi SPA per migliorare il benessere fisico e mentale. Cosa aspetti? Scopri le offerte dei migliori Centri Benessere italiani!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi gli sconti e le offerte delle nostre SPA